Calendario Eventi

Agosto 2017
L M M G V S D
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Ultimi Eventi

Nessun evento

Gli altri canali di SanSevereSi.com

facebook   twitter  youtube

 
AL MAT INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA FOTOGRAFICA “ALLA FINE DEL VIAGGIO: NOI E GLI ALTRI” PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Condividi

Domenica 2 aprile 2017, alle ore 18.30, presso il MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo, sarà inaugurata la mostra fotografica di Nicola Spadafranca dal titolo  ‘Alla fine del Viaggio: Noi e gli Altri. Visioni in comune’.

social_spada

La serata, nell’Auditorium del MAT, sarà aperta dai saluti istituzionali del Sindaco, avv. Francesco Miglio, cui seguiranno quelli dell’Assessore alla Cultura, avv. Celeste Iacovino, dell’avv. Simona Venditti, Assessore alle Politiche Sociali, e del dott. Donatantonio Demaio, Dirigente dei Servizi Museali.

Dopo l’introduzione di Elena Antonacci, Direttrice del MAT, il protagonista della serata sarà Nicola Spadafranca, autore delle fotografie, che converserà sul suo particolare viaggio e sulle storie della nostra terra e di coloro che la abitano, la vivono. Su come era il loro agglomerato. Sulle speranze e sulle illusioni dei migranti.

“Siamo lieti di ospitare Spadafranca – ha dichiarato il Sindaco Miglio -, un artista davvero apprezzato. Con questo lavoro  ha cercato di registrare tutto quello che nel suo viaggio nelle campagne del Tavoliere di Puglia ha incontrato, senza pregiudizi, senza preconcetti, con umiltà, senza un limite di tempo, solo quello necessario al viaggio, dando un volto ai migranti, gli Altri, i quali, con la loro straordinaria capacità di adattamento, e nonostante la perdita di molte illusioni, mostrano dignità, fiducia. Il reporter manfredoniano ha cercato per due lunghi anni di partecipare ai loro discorsi, altre volte ha provato ad immaginare il senso dei loro silenzi. Infinite storie di sofferenza e delusione, ma anche di speranza. Ha fotografato questa umanità in cammino e ha dato visibilità a volti sconosciuti e nascosti.  Gente che si è spostata per sfuggire alla miseria, alle guerre, alle persecuzioni, per inseguire un sogno”.

Percorsi, quelli di Spadafranca, già attraversati e vissuti molti decenni prima da ‘Noi’. Visioni in comune nelle campagne del Tavoliere. Un  viaggio in bianco e nero in cui ‘Noi’ e gli ‘Altri’ ci siamo avvicendati nel lavoro dei campi. Gli ‘Altri’ siamo - o lo siamo stati - anche ‘Noi’.

"il percorso fotografico proposto da Spadafranca – afferma l’Assessore Celeste Iacovino -  offre spunti di riflessione sul nostro territorio così bello e potenzialmente ricco ma anche tanto difficile.  Negli occhi e negli sguardi della gente fotografata rileggiamo le storie dei nostri padri e dei nostri nonni, che hanno amato e lavorato la nostra terra con passione ma anche con sofferenza. Il messaggio della mostra e' un messaggio di speranza per crescere e migliorare insieme, forti del ricordo delle nostre origini"

Al termine della conversazione, sarà aperta al pubblico la mostra nell’area espositiva situata al piano terra del MAT.

La mostra fotografica è accompagnata anche dal video dal titolo “Eridania” di Nicola Spadafranca, con immagini dell’interno dell’ex zuccherificio Eridania, nei pressi di Rignano Scalo, nei cui padiglioni fatiscenti i lavoratori stagionali avevano trovato ricovero per diverse stagioni prima del loro sgombero, avvenuto intorno al 1996. Quando Spadafranca ha avuto accesso, lo stabile era ormai vuoto, ma le immagini parlano ancora della presenza dell’umanità che vi aveva abitato.

Verrà proiettato nella Sala proiezioni anche un altro video, dal titolo “Come Noi, un tempo fa. Vita nei campi del Tavoliere”, a cura del MAT Museo dell’Alto Tavoliere,  con foto d’archivio degli anni Cinquanta, che ritraggono il lavoro dei campi  svolto da NOI, a testimonianza che alla lavorazione della terra del Tavoliere ci siamo dedicati – ed in tempi neanche molto lontani - anche NOI prima degli ALTRI. Un denominatore comune. Visioni in comune.

L’esposizione, promossa dagli Assessorati alla Cultura ed alle Politiche Sociali della Città di San Severo e organizzata dal  MAT Museo dell’Alto Tavoliere, è stata curata da Elena Antonacci, Direttrice del MAT, con allestimento e coordinamento tecnico di Graziano Urbano e Antonello Vigliaroli, con il supporto di Michele Ardito e Fabio Volza.

L’apparato grafico della mostra e della comunicazione è curato da Giuseppe Di Iorio e la gestione dei servizi è a cura di Anna Coppola, Gioseana Diomede, Giuseppe Di Iorio, Valentina Giuliani, Ambra Inglese, Graziano Urbano e Antonello Vigliaroli (Lavoro & Solidarietà), e dei Volontari del Servizio Civile Nazionale Michele Ardito, Simona Braccia, Alessia Cassano, Federica delli Calici, Valeria Fatone, Fabio Volza.

La mostra sarà visitabile fino a martedì 2 maggio 2017 e rientra nella Rassegna 2017 del MAT sul tema “L’Oltre, l’Altro, l’Altrove”.

Ingresso gratuito.

Orari di apertura della mostra:
Lun. – Ven. 9.00 - 13.30; 17.30 – 20.30
Sab. 18.00 – 21.00
Dom. 10.30 – 13.30; 18.00 – 21.00

Sabato Santo 15 aprile: 10.30 – 13.30; 18.00 – 21.00
Domenica di Pasqua 16 aprile: 10.30 – 13.30; 18.00 – 21.00
Lunedì dell’Angelo 17 aprile: 10.30 – 13.30

Per informazioni:

MAT Museo dell’Alto Tavoliere

Piazza san Francesco, 48

San Severo (FG)

Tel. 0882.339611

Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Facebook: MAT Museo dell’Alto Tavoliere

Twitter: @MATSanSevero


San Severo, 29 marzo 2017
 
Il Portavoce
dott. Michele Princigallo
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Pagina Facebook

Validato XHTML & CSS | WebMaster & Design Fabio Tota | Copyright © 2009 by www.sanseveresi.com